Logo

Fondo Integrativo del
Servizio Sanitario Nazionale

A.    Elezione e nomina dei Delegati dell'Assemblea

Art. 1 - Indizione delle elezioni

Almeno tre mesi prima della scadenza del mandato dei componenti dell'Assemblea dei Delegati, il Consiglio di amministrazione avvia la procedura per l'elezione dei Delegati dei lavoratori associati, stabilendo la data di svolgimento delle elezioni per il rinnovo dell’Assemblea dei Delegati, definendo il calendario elettorale e informando le Parti istitutive del FASIF firmatarie dell’Accordo del 29 ottobre 2013.

Contestualmente il Consiglio di amministrazione provvede a informare i lavoratori associati aventi diritto di voto ai sensi del successivo articolo 2, dandone comunicazione sul sito internet e mediante un comunicato inviato alle società associate e alle Organizzazioni sindacali firmatarie dell’Accordo del 29 ottobre 2013, che ne cureranno l’affissione, rispettivamente, nelle bacheche aziendali, sindacali e del Fondo.

Art. 2 - Elettorato attivo e passivo

Hanno diritto di voto e possono essere eletti tutti i lavoratori dipendenti in servizio di società associate che risultano iscritti, alla data dell’ultimo giorno del secondo mese precedente a quello in cui sono indette le elezioni, al piano di Assistenza Completa di relativa competenza e che siano in regola con i contributi dovuti. Sono esclusi gli Assistiti sospesi a qualsivoglia titolo ai fini dell’accesso alle prestazioni.

Hanno altresì diritto di voto, ma non possono essere eletti né designati, i prosecutori volontari in regola con il versamento della contribuzione.

Art. 3 – Designazioni

a. Designazione dei rappresentanti delle società associate

Industrial Relations di FCA e CNH Industrial designano con lettera congiunta i 20 componenti dell’Assemblea dei Delegati in rappresentanza delle società associate, avendo cura di dare adeguata rappresentanza alle società appartenenti al Gruppo FCA, al Gruppo CNH Industrial e alle società terze, in modo che siano garantite una rappresentanza di almeno un quinto sia a rappresentanti di società del Gruppo FCA che a quelli del Gruppo CNH Industrial e di almeno un decimo a rappresentanti di società terze.

b.Designazione di cinque rappresentanti delle OO SS firmatarie dell’accordo 29 10 2013

Ciascuna delle segreterie nazionali delle Organizzazioni sindacali firmatarie dell’Accordo del 29 ottobre 2013 designa un componente dell’Assemblea dei Delegati in rappresentanza dei lavoratori associati di cui al precedente articolo 2.

Tutti i designati dovranno avere competenza specifica relativa alla sanità integrativa ed in specifico al FASIF, certificata da Industrial Relations di FCA e CNH Industrial o da almeno una Organizzazione sindacale di cui all’articolo 1.

Le designazioni dovranno essere comunicate alla Commissione elettorale di cui al successivo art. 6 entro 7 giorni dalla comunicazione dello scrutinio elettorale. Potranno essere designati i lavoratori che siano stati candidati nella/e lista/e di cui al successivo art. 5.

Art. 4 – Opzione della modalità di voto

Le elezioni hanno luogo in via elettronica, secondo quanto previsto dai successivi articoli.

In caso di presentazione di liste disgiunte è prevista la possibilità di voto cartaceo in alternativa a quello elettronico, qualora sia richiesto da una delle Organizzazioni sindacali che partecipano alla competizione elettorale entro il termine tassativo previsto per la presentazione delle liste.

La modalità di voto cartacea sarà attivata sulla base di una specifica regolamentazione definita dal Consiglio di amministrazione, d’intesa con le parti istitutive sindacali nel rispetto dei principi stabiliti dall’accordo 29 ottobre 2013.

Art. 5 – Lista elettorale

All'elezione dei Delegati dei lavoratori per il rinnovo dell'Assemblea concorrono i candidati presentati dalle Organizzazioni sindacali di cui all’art. 1 nella lista congiunta o nelle eventuali liste disgiunte. La presentazione della lista congiunta o di eventuali liste disgiunte dovrà pervenire alla Commissione elettorale all’indirizzo di posta elettronica del Direttore entro e non oltre 15 giorni dalla data di indizione delle elezioni di cui al precedente art.1. Non saranno ammesse liste pervenute oltre detto termine.

La lista congiunta non conterrà segni di identificazione dell’appartenenza sindacale e sarà composta da un massimo di 40 candidati, mentre in caso di liste disgiunte ogni lista sarà composta da un massimo di 8 candidati; i candidati sia in caso di lista congiunta che di liste disgiunte saranno indicati in ordine alfabetico dalle Organizzazioni sindacali di cui all’art.1.

Accanto al nome del candidato dovranno essere indicati: la società di appartenenza, il comune della sede di lavoro e la sigla della relativa provincia, il piano di Assistenza Completa di appartenenza e, in caso di omonimia, la data di nascita.

In caso di liste disgiunte ciascun candidato non potrà figurare in più di una lista concorrente.

I componenti della Commissione elettorale di cui al successivo art. 6 non sono candidabili né designabili.

La/e lista/e così formata/e sarà/saranno presentata/e dalle Organizzazioni sindacali di cui all’art. 1 alla Commissione elettorale di cui all’art. 6 nel termine di cui sopra. La/e lista/e sarà/saranno composta/e in ordine alfabetico e formata da candidati iscritti ai piani di Assistenza Completa dipendenti di società associate.

In caso di lista congiunta la formazione della stessa dovrà seguire i criteri di un’equilibrata distribuzione dei candidati, tenendo conto:

  • della presenza territoriale di iscritti al Fondo;
  • del numero di iscritti ai piani AC1 e AC2;
  • del numero di iscritti dipendenti di società del Gruppo FCA, del Gruppo CNH Industrial e a società terze anche tenuto conto di quanto previsto dal successivo art. 10.

La Commissione elettorale, verificata la regolarità della/e lista/e presentata/e, provvederà a tutti gli adempimenti necessari di cui agli articoli successivi e trasmetterà la/e lista/e a tutte le società associate per opportuna pubblicità tramite affissione. L'esposizione della/e lista/e presso tutte le bacheche delle società aderenti a FASIF dovrà aver inizio almeno 15 giorni prima della data fissata per l’esercizio del diritto di voto, a iniziativa delle società stesse nelle bacheche aziendali e del Fondo, oltre che a cura delle Organizzazioni sindacali di cui al punto 1 nelle bacheche sindacali.

Art. 6 - Commissione elettorale

Indette le elezioni di cui all’art. 1, entro 7 giorni le segreterie nazionali delle Organizzazioni sindacali di cui sopra designano, anche congiuntamente, un componente per ciascuna Organizzazione e ne danno comunicazione al Presidente che procederà con la nomina della Commissione, di cui dovrà far parte anche un componente di parte datoriale, designato da Industrial Relations di FCA N.V.. Il Direttore del Fondo fa parte della Commissione elettorale e ne presiede e coordina le attività.

La Commissione opererà e sarà domiciliata presso la sede del Fondo. Ogni comunicazione sarà effettuata tramite indirizzo di posta elettronica del Direttore. Il Presidente del FASIF la insedia tempestivamente e in tempo utile per assicurare gli adempimenti di seguito indicati e le trasmette contestualmente gli elenchi dei lavoratori aventi diritto al voto ai sensi del precedente art. 2, suddivisi per società di appartenenza.

La Commissione:

  • riceve dal Presidente del FASIF gli elenchi dei lavoratori aventi diritto al voto ex art. 2;
  • verifica la validità della/e lista/e elettorale/i ai sensi del precedente articolo;
  • predispone:
    • la scheda elettronica, d’intesa con la società fornitrice del Service amministrativo del Fondo e responsabile dell’operatività del sito internet, verificando le modalità di gestione del voto e l’adeguatezza delle garanzie di segretezza e libertà di accesso al voto;
    • il materiale necessario e le relative istruzioni per la votazione dei lavoratori;
  • trasmette in tempo utile alle società associate la/e lista/e dei candidati, dando disposizioni per la loro affissione in bacheca e al Service amministrativo per la pubblicazione nel sito del Fondo;
  • effettua lo scrutinio dei voti e redige apposito verbale;
  • verifica i voti conseguiti da ciascun candidato;
  • predispone e invia al Consiglio di amministrazione il verbale dello scrutinio dell’elezione.

La Commissione cessa con la comunicazione dei risultati agli Organi del FASIF.

Art. 7 – Modalità di voto e schede elettorali

a. Pubblicità

E’ previsto l’utilizzo delle bacheche aziendali, sindacali e del Fondo presso le società associate come modalità di informazione agli iscritti, nonché il sito internet del Fondo.

b. Voto e modalità di voto 

Le elezioni si svolgeranno in un unico collegio elettorale nazionale.

L’elettore può manifestare un’unica preferenza o per un solo candidato in caso di lista congiunta o per la lista, in caso di liste disgiunte.

Le elezioni avranno luogo in modalità elettronica e secondo quanto indicato nel comunicato elettorale, mediante l’accesso all’area dedicata nel sito internet del Fondo, accessibile anche in modalità intranet, assicurando piena libertà d’accesso al voto e garanzia di segretezza.

I candidati sono individuati secondo i criteri esposti all’art. 5 sulle schede elettorali elettroniche, che saranno rese disponibili agli Associati al momento previsto per le operazioni di voto.

Il voto sarà espresso selezionando lo spazio accanto al nominativo del candidato scelto nella lista unica o, in caso di liste disgiunte, selezionando lo spazio accanto al nome della lista scelta.

Il voto elettronico potrà essere esercitato per un periodo di almeno 7 giorni, a decorrere almeno 30 giorni prima della scadenza del mandato, e fino alle 24 dell’ultimo giorno utile indicato dal calendario elettorale.

Art. 8 – Seggio elettorale

Ai fini dello svolgimento delle elezioni con modalità elettronica il Consiglio di amministrazione , valutati i costi e in accordo con le Parti istitutive, potrà chiedere alle società di mettere a disposizione dei lavoratori, nelle unità produttive con non meno di 500 aventi diritto al voto, una postazione che consenta loro di esprimere il proprio voto in modo autonomo e riservato accedendo all’area dedicata nel sito del Fondo.

Art. 9 - Scrutinio delle schede e proclamazione dei risultati

In caso di voto elettronico lo scrutinio avverrà tramite l’elaborazione effettuata dalla Commissione elettorale, che dovrà garantirne la correttezza e la riservatezza, secondo le indicazioni impartite dal Consiglio di amministrazione.

La Commissione dovrà recarsi presso la sede del Service per verificare la correttezza della procedura attuata per l’estrazione e l’elaborazione delle schede elettroniche e dei risultati.

La Commissione procederà allo scrutinio delle schede pervenute dai lavoratori secondo i precedenti articoli 7 e 8 annotando i risultati e gli altri elementi necessari su apposito verbale.

Al termine delle operazioni di scrutinio, la Commissione elettorale redige il verbale delle operazioni svolte. I 15 seggi saranno ripartiti con metodo proporzionale tra le diverse liste in caso di presentazione di liste disgiunte; i seggi conquistati da ciascuna lista saranno assegnati ai candidati che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze. Lo stesso criterio sarà adottato in caso di lista congiunta. In caso di parità di voti tra più nominativi risulterà eletto il candidato con eventuale presenza pregressa in Assemblea o in altro Organo del Fondo, con maggior anzianità di iscrizione al Fondo a partire dal 1° gennaio 2009 o, in caso di ulteriore parità, di maggior età anagrafica.

Lo scrutinio dovrà essere concluso entro 2 giorni lavorativi dalla data di chiusura delle operazioni di voto. La Commissione elettorale trasmetterà l’esito dello scrutinio e il relativo verbale alle OOSS di cui all’art. 3 lettera b) affinché provvedano alle designazioni ivi previste entro e non oltre i 5 giorni successivi.

Acquisite quindi le relative designazioni, la Commissione proclamerà i 20 componenti dell’Assemblea dei Delegati in rappresentanza dei lavoratori associati, e ne trasmetterà l’elenco al Consiglio di amministrazione, che provvederà alla sua pubblicazione nel sito del Fondo e a darne comunicazione alle parti istitutive per l’opportuna pubblicazione tramite le bacheche aziendali, sindacali e del Fondo.

Art. 10 – Validità delle elezioni

Le elezioni sono valide qualunque sia il numero dei votanti.

Art- 11 – Decadenza e sostituzione degli eletti o designati

Decade dalla carica di componente dell’Assemblea dei Delegati il designato o l’eletto che perda per qualsiasi causa la qualità di dipendente di una società associata al Fondo o che perda i requisiti di adesione al Fondo.

La sostituzione dei componenti dell’Assemblea designati ai sensi dell’art. 3 sarà effettuata dalla Parte istitutiva titolare del diritto di designazione.

La sostituzione dei componenti dell’Assemblea eletti avverrà in base all’ordine di preferenza con il primo candidato non eletto nella lista unica / nella lista di appartenenza.

Art. 12 – Ricorsi

Eventuali ricorsi devono essere inoltrati al Consiglio di amministrazione entro 10 giorni dalla data di pubblicazione dei risultati elettorali, mediante lettera raccomandata A.R. Il Consiglio di amministrazione, sentito il parere del Collegio Sindacale, dovrà deliberare circa l’accoglimento o meno del ricorso entro ulteriori 48 ore senza formalità di rito e con decisione definitiva, non soggetta a riesame.

Qualora in accoglimento del ricorso venga dichiarata la decadenza di un componente neo-eletto nell’Assemblea dei Delegati, il Consiglio di amministrazione adotterà, con la stessa delibera, i provvedimenti necessari nel rispetto delle norme statutarie.

Qualora il contenzioso non dovesse avere un esito positivo resta competente il Foro di Torino.

 

B.    Elezione e nomina dei Delegati dell'Assemblea

I componenti dell’Assemblea dei Delegati in rappresentanza delle società associate eleggeranno i componenti del Consiglio di amministrazione sulla base di una lista predisposta dalle Parti istitutive datoriali.

I componenti dell’Assemblea dei Delegati in rappresentanza dei lavoratori eleggeranno tra i Delegati i componenti del Consiglio di amministrazione sulla base di una lista proposta dalle Parti istitutive sindacali rispettando congiuntamente i criteri di cui all’accordo sindacale del 29 ottobre 2013.

Tutti i rappresentanti sopra individuati dovranno avere le caratteristiche di elettorato attivo e passivo definite dall’art. 2 e dovranno possedere specifiche conoscenze e competenze relative alle norme di funzionamento del Fondo.

Qualora uno dei suddetti componenti perda i requisiti di partecipazione al Fondo e, pertanto, decada dalla carica attribuitagli, l’Assemblea dei Delegati dovrà eleggere un nuovo rappresentante, tenendo conto dei sopra indicati criteri su proposta delle parti istitutive sindacali.

 

C.    Elezione dei componenti il Collegio Sindacale

Per i componenti e il funzionamento del Collegio Sindacale si rinvia a quanto stabilito dal vigente Statuto.

Ciascuna delle due componenti di rappresentanza dell’Assemblea dei Delegati elegge i due membri effettivi e il supplente del Collegio ad essa corrispondenti in base a una lista definita dalle rispettive Parti istitutive.

 

D.    Elezione dei componenti il Collegio dei Probiviri

Ciascuna delle due componenti di rappresentanza dell’Assemblea dei Delegati elegge il componente effettivo del Collegio dei Probiviri ad essa corrispondente in base a una proposta formulata dalle rispettive Parti istitutive.

 

E.        Modifiche del Regolamento elettorale

Il Consiglio di amministrazione provvede alle eventuali modifiche che si rendano necessarie a seguito di variazioni significative nel numero degli iscritti o nella compagine associativa, per adeguamento a disposizioni di legge o regolamentari oppure per eventuali nuove definizioni contrattuali tra le parti istitutive, nonché sulla base di quanto previsto dallo Statuto del Fondo.

 

Norma Transitoria

Limitatamente alle prime elezioni successive all’approvazione del presente Regolamento, il termine previsto dall’art. 1 e gli altri termini indicati nel presente Regolamento potranno essere ridotti e, come scadenza del mandato, sarà considerato il termine previsto per l’approvazione del bilancio ai sensi dell’art. 14, comma 1, dello Statuto. In particolare con riferimento all’art. 2, la data utili ai fini del diritto di voto sarà quella del 31 gennaio 2014.

Area Iscritti FCA / CNHI
Area Iscritti FERRARI
Area VOLONTARI
Area Iscritti SOCIETÀ TERZE